Rossotamarindo

Tavola

Natale classico

2 Comments

Felice colui che ha trovato il proprio mestiere: che non chieda altra
fortuna. 
(Thomas Carlyle)

Eeehh si cocineros, qua abbiamo tirato fuori tutto l’armamentario!!!
Un natale dorato, caldo, classico, dove le cose più improbabili
irrompono con forza per decorare le vostre tavole, e per improbabili non
intendo strane, bensì quelle cose alle quali non diamo più importanza o
ci ronzano intorno come promemoria del passato.
Dalla tovaglia alle decorazioni tutto in questa tavola ha una storia e
si uniscono per crearne una nuova.
La tovaglia è in ricamo di Lagartera, dono prezioso fattomi da mia
mamma, e qua cito la fonte Arte&Ricamo per una spiegazione più
esauriente.

Il termine corretto per indicare questa splendida arte del ricamo è al
plurale i ricami di Lagartera e sono i ricami più importanti della
Spagna. Essi vengono chiamati anche i Lavori di Lagartera. I
manufatti eseguiti artigianalmente nascono a Lagartera (Toledo) in
Spagna da un’ associazione di abili donne ricamatrici di Catalina
Fernández Lozano nel barrio Lagarterano di Toledillo nel XVI secolo. Si
parla di ricami o lavori di Lagartera riferendosi alla grandissima
varietà di punti e modelli che comprende questa tecnica di ricamo. I
Lavori di Lagartera sono dei pezzi unici e poco commerciabili, i tessuti
sono pregiati e i disegni molto elaborati. Appartengono a questa
categoria di ricami tutte le opere antiche, la biancheria per la casa,
il corredo da sposa, quello per i neonati ecc.
I ricami di Lagartera eseguiti unicamente a mano, dalla fine del 1800
fino al 1900, si diffusero sempre più e vennero commerciati in tutto il
mondo. E’ una tecnica di ricamo a fili contati e si esegue solitamente
su tessuti di lino a trama regolare.

E voi direte, è una pazza a voler usare in un giorno così caotico di
cibo una tovaglia del genere, invece no, se non è oggi, quando??
I piatti, udite udite !!! sono quelli della mia dote… si cocineros nella
Spagna della mia giovinezza si faceva la dote alle ragazze, aspettando
il giorno delle nozze.
Sono delle stoviglie dipinte a mano in fine porcellana, e se non oggi,
quando??
I bicchieri sono quelli che non laveresti a mano, figurarsi in
lavastoviglie, e se non oggi quando??
I così via fino alle posate… ma davvero se non oggi, quando??
E così il Natale, sontuoso, pieno delle cose più care e più belle, dove
sfiori con le dita i piccoli centrini in pizzo della nonna, quelli
poggiati sui piattini del pane e ti assale un ricordo, un’emozione.
I candelieri con i loro fili di vetro daranno una luce ambrata.
La decorazione è tutto sommato molto semplice, tanto, bastano le cose
belle che abbiamo conservato per anni aspettando il momento giusto per
usarle.
Palle di Natale oro argento e bianco mese al centro del tavolo, e si,
guardate bene, le palle bianche sono fatte con i centrini all’uncinetto
della nonna, ottima idea per riutilizzarli, angeli in ceramica, pigne,
babbi natale dorati e per sdrammatizzare un po’ il tutto dei segna posto
a forma di pupazzo di neve con dei cartoncini luccicanti…..
Perchè cocineros se non è oggi, quando???

Feliz Navidad cocineros!!!!

Natale in rosso

No Comments

Certi valori hanno perduto il tempo, ma è bellissimo il ricordo di quei
momenti.
Antonio Cuomo

Questa è una tavola molto natalizia molto rossa molto allegra e un po’….
Kitsch,
scherzo!!!
Nel mio immaginario il rosso è la personificazione del natale, è il
natale dei bambini, della mia infanzia, il natale dei tempi andati, il
natale luccicone e rassicurante che tutti abbiamo avuto almeno una volta
nella vita.
Ed e proprio quel natale che cercavo per la mia tavola, come tovaglia io
o scelto dei motivi geometrici in rosso su sfondo bianco, ma basta che
scegliate qualsiasi disegno dove a farla da padrone sia il rosso e andrà
benissimo, persino le rose, vi svelo un trucco, sotto la mia tovaglia ho
messo un semplicissimo lenzuolo rosso così da vivacizzare ancora di più
l’insieme.
L’apparecchiatura è sempre in bianco e rosso, bianchi i piatti (quelli
di tutti i giorni) rosse le ciotole, in cristallo i calici, e i
bicchieri per l’acqua sono ognuno di un colore diverso per richiamare
ancor di più i colori delle palline di natale.
Come segna posto, funge anche come portatovagliolo e portaposate, delle
graziose buste di carta, le potete trovare nelle cartolerie, le mie sono
di una notissima firma svedese…. Si si proprio quella, hahaha!!!
Per la decorazione ho usato solo palline rosse in varie misure che ho
appeso anche al lampadario con dei nastri bianchi e rossi, intorno ai
grossi ceri ho fissato un nastro rosso con motivi natalizi, al centro
della tavola un grosso vaso in vetro pieno di palline, e per finire ho
messo ogni sorta di babbo natale che avevo in giro.

Felices y rojas navidades cocineros!!!

…………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Esta es una mesa muy Navideña, muy roja, muy alegre y un poquito…. Kitch, bromeo!!!
En mi imaginario el rojo es la personificación de la navidad, es la navidad de los niños, de mi infancia, es la navidad de tiempos pasados, esa navidad de lucecitas y colores que todos hemos tenido al menos una vez en la vida.
Y es exactamente la navidad que buscaba para mi mesa, como mantel elegido motivos geométricos rojos sobre un fondo blanco, pero podéis elegir cualquier diseño donde predomine el carmesí, incluso las rosas, os desvelo un truco, debajo de mi mantel he puesto una simplicísima sabana roja que da mucha más vivacidad a todo el conjunto.
He puesto la mesa siempre en blanco y rojo, blancos los platos, (los de todos los días) rojos los cuencos, de cristal las copas, y los vasos de agua son cada uno de un color diferente para llamar aún más los colores de las bolas de navidad.
Como asigna sitio en la mesa, sirve también para la cubertería y la servilleta, graciosos sobres de papel, los encontráis en papelería, sino los podéis confeccionar en casa.
Para la decoración he usado bolas rojas de varias medidas con lazos blancos y rojos, alrededor de las velas he anudado una cinta roja con motivos navideños y como centro de mesa un gran tibor de cristal lleno de bolas, y para terminar cualquier papa Noel que a caído en mis manos.

Felices y rojas navidades cocineros!!!

Natale country

2 Comments

La bellezza delle cose esiste nella mente di chi le osserva.
(Hume)

Una tavola perfetta per una Natale in montagna in campagna o in….. città, sì, sì, ridete pure ma questa sarà la mia tavola per il giorno di Santo Stefano, country e molto anni 70!!! Una ragione c’è: quest’anno sarà mio marito a cucinare un piatto tipico Milanese….. la cassoeula!!! Piatto concreto e con fondamento che lascio fare molto volentieri alle sapienti mani di mio marito….. (cocineros è una roba lunghissima) perciò ci vuole una tavola altrettanto concreta ma non per questo meno allegra o natalizia.
Qua vi faccio un appunto, questo tipo di tovaglie in tartan sono reperibilissime, la mia l’ho comprata in un noto supermercato Lombardo con tanto di tovaglioli a un prezzo più che buono, tovaglia in mano il gioco è fatto, stoviglie e posateria di tutti i giorni, calici un po’
grezzi e bicchieri rossi, le tazze della colazione in una veste nuova per servire un buon brodo caldo.La decorazione è presto fatta: io ho utilizzato una cassettina per la frutta e l’ho riempita di palline di natale di ogni forma e colore, come segnaposto un semplice vasetto di marmellata (che se fate voi sarà ancora più gradito) da regalare agli ospiti, due candele natalizie rosse verdi come volete e….. que aproveche !!!!

p.s. potete utilizzare anche i vostri barattoli per la pasta riempiti
di palline natalizie.

Feliz Navidad cocineros!!!

……………………………………………………………………………………………………………………………………………….

Natale country

La belleza de las cosas existe en la mente de quien las observa.
(Hume)

Una mesa perfecta para unas Navidades en el campo en montaña o en…. ciudad, si, si, reíros, pero esta será una de mis mesas estas navidades, country y muy años 70!!! El día de san Esteban será mi marido a cocinar…. un plato típico lombardo “la cassoeula” plato concreto y con fundamento que dejo muyyyy a gusto en las sabias manos de mi marido, (cocineros es un plato larguísiiiiimo de preparar) por lo tanto quería una mesa igualmente concreta pero no por esto menos alegre o Navideña.
Aquí os hago un apunto, este tipo de manteles en tartán son faciles de encontrar en cualquier supermercado o grandes almacenes, platos y cubiertos de todos los días (controlad vuestros colores y comprad el mantel a tono) en mi caso, servilletas rojas ornadas con una coronita asigna sitio, copas y vasos rusticones, tazones rojos para servir un buen caldo y Voila!!! Mesa puesta.
La decoración simple y sencilla, he utilizado una maravillosa forma de plum-cake roja (regalito de mi marido, que os diré, desde que compro tarteras y menos zapatos lo veo como más contento, que será???) llenita de bolas navideñas blancas y rojas de todos los tamaños, para matizar un poco ese rojo” furente” un par de velas gruesas con una base blanca y cándida, unas piñas al natural y toque final…. unos ramitos de guindillas, si habéis leído bien, guindillas rojas y lucientes en unos vasitos blancos.

Felices Navidades cocineros!!!!

Ps. Podéis utilizar tarros de cristal para la pasta y llenarlos de bolas, acebo, piñas o cualquier cosa de navideño que encontréis por casa

Amici e pizza

No Comments

Per una pizzata con gli amici ci vuole poco…. Alla parola pizza, sono seduti tutti intorno al tavolo
E si sa…. Quella sera non si cucina, se non è che la fate voi a casa ….

Per la tavola, basta una tovaglia in cotone con i colori caldi dell’estate, tovaglioli a gioco, ai quali potete legare intorno un nastrino di rafia e adagiati sul piatto della pizza, bicchieri semplici, e una posateria essenziale.
Se siete all’aperto va bene una candelina qua e la, due risate e viaaaa a scegliere la pizza!!!!

Hasta la proxima cocineros!!!

Oltre la tavola…

No Comments

Nella nostra casa ci sono angoli magici, scrigni secreti e oggetti inaspettati!!!

Adoro i fiori!!! Io, che a detta di mio marito non mi muoverei cascasse il mondo, mi prendo la briga quasi ogni venerdì di andare a comprare i fiori al mercato, mi piace regalarli, riceverli, danno allegria e a me, una sensazione di ordine e pulizia.
Non è necessario avere una miriade di vasi o centri tavola, date una occhiata intorno a voi…
Troverete zuccheriere, vecchie brocche da toilette, antichi porta latte e caffettiere, tazze, tutto ha la sua bellezza!!!
Fiori colorati, bianchi, del giardino, rametti di montagna, persino frutti secchi e il gioco è fatto.
Feliz dia cocineros!!!

Festa in giardino

No Comments

Iniziare l’estate con una bella cena in giardino è una bella premessa, e’ l’occasione giusta per riunire gli amici più cari, godere della loro compagnia intorno a un tavolo, forse un po’ più formale ma non per questo meno fresco o allegro.
Ormai l’avete capito, adoro il bianco, una tovaglia in lino o cotone con dei grandi tovaglioli di una volta, abbinati a posate coloratissime e quei piatti che vi sembrano cosi formali (solo perché ve li ha regalati zia Teresa…..) faranno da cornice a una cena buona e colorata anch’essa ( Eeeeh sì!!!! Paella e sangria non scappano) bicchieri trasparenti, che si vedano i colori della frutta e le sfumature del vino.
Con dei barattoli per conserva, di quelli ermetici, si possono fare dei vasi, legando un nastro con dei colori della vostra tavola e riempiti coi fiori del vostro giardino.
Feliz Verano Cocineros!!!!

Tavola country

2 Comments

In questi giorni di estate, chi dispone di un giardino o un terrazzo e ha voglia di apparecchiare una bella tavola per gli amici, ricevere penso sia un’arte….. non ha bisogno di complicarsi tanto la vita, il bello e stare insieme!!! Ma con una bella tavola country senza tanti fronzoli farete un figurone.
Basta una bella tovaglia qualche vasetto di marmellata i dei contenitori per il cibo un po’ originali, se poi abbinate qualsiasi cosa trovate nel fondo della dispensa, va benissimo, posate sparecchiate, bicchieri antichi e moderni, tutto è permesso, basta un po’ di armonia.
Per dei bei porta candeline, bastano dei vasetti di marmellata con intorno un bel paio di nastrini, dei vasi con dei fiori semplici ma colorati e per servire il cibo, se fate qualche torta salata sono l’ideale delle scatole di latta e il gioco e fatto!!!!
Hasta la proxima cocineros!!!

Merenda con le amiche

4 Comments

Io adoro fare merende!!! Con le amiche poi, è un spasso, chiacchiere a non finire e pettegolezzi divertenti, non so, ma la merenda, non impegna , non ti lega costantemente alla cucina …. Capite cosa intendo??? E’ più informale, puoi servire dolce e salato, the caffè, y nel mio caso, come buona spagnola anche qualche cocktail alcolico….. si , si, c’è altro, oltre la sangria!!
Potete apparecchiare o semplicemente adagiare le cose sul tavolo l’effetto è egualmente bello.
Una tovaglia a tinta unita darà più risalto alle vostre stoviglie nel caso siano colorate, qualche alzata per i dolci tovagliolini colorati e brocche per la limonata…….y fiesta!!!!
Hasta la proxima cocineros!!!!